Christian Dior, Couturier-Parfumeur

Christian Dior afferma sin dal 1947 il suo desiderio di essere sia Parfumeur che Couturier: crea Miss Dior, il suo primo profumo, proprio in occasione della sua prima collezione di moda. Appassionato di fiori, disegna i contorni di un vero e proprio stile per i profumi della Maison ed infonde loro tutta la modernità che caratterizza le sue creazioni.

Christian Dior, Couturier-Perfumer

12 febbraio 1947. Nei saloni al numero 30 di Avenue Montaigne, Christian Dior presenta la sua prima collezione. Le sue creazioni sensuali celebrano una femminilità trionfante: è la nascita di una vera e propria rivoluzione, battezzata New Look. Per accompagnare le sue forme all'avanguardia, il Couturier fa realizzare dal Parfumeur Paul Vacher una fragranza moderna e sofisticata : «Createmi un profumo che sappia d'amore», gli chiede. Vaporizzato abbondantemente nell'aria durante la sfilata, Miss Dior diventa il profumo del New Look. Questa elegante cypre verde, sottile equilibrio di agrumi, fiori e patchouli, esprime una nuova femminilità, libera ed emancipata, che sa rompere le regole.

«Dopo le donne, i fiori sono la creazione più divina» Christian Dior

Christian Dior, la passione per i fiori

Christian Dior si appassiona molto presto ai fiori. Da piccolo, ne impara i nomi in latino, crea i suoi erbari e passa molte ore nel roseto della sua casa di famiglia a Granville. Diventato Couturier, si ispira ai fiori per disegnare le forme del New Look. Adorna le donne con corolle danzanti e dà nomi di fiori a molti dei suoi abiti. Ad ogni sfilata, il Couturier indossa un ramoscello di mughetto come bottoniera e ne fa anche cucire uno stelo all'interno degli orli dei suoi abiti, come porta fortuna.


«La notte scorsa ho sognato di ritornare bambino e di ritornare con mia madre a Granville (…) ci muoviamo insieme dall'altra parte del portale e andiamo verso le mie rose, verso tutti i profumi di fiori, di donne del mio regno incantato…» Christian Dior

IL FIORE AL CENTRO DEI PROFUMI DIOR
Fonte di ispirazione inesauribile per il creatore, i fiori trionfano soprattutto nella composizione delle sue fragranze. Con il suo cuore di rosa e gelsomino,  Miss Dior esprime, già nel 1947, l'essenza dello stile dei profumi della Maison. Abile giardiniere, Christian Dior conosce tutti i segreti dei fiori. Per i suoi profumi, esige qualità e nobiltà, seleziona i raccolti e sceglie le assolute più pure. Una filosofia ed una qualità, da sempre caratteristica tipica della Maison.

FRAGRANZE AUDACI
A partire dal 1947, Christian Dior esprime il suo desiderio di concepire profumi audaci così come gli abiti che disegna. Creatore d'avanguardia, mostra grande immaginazione nel concepire le sue fragranze e si circonda dei migliori profumieri per dare ai profumi Dior, sin dall'inizio, l'aura di modernità che li caratterizza tutt'oggi.

«Dopo le donne, i fiori sono la creazione più divina» Christian Dior

La firma olfattiva dei profumi Dior 

I profumi Dior rappresentano tutte le passioni del Couturier fondatore. L'amore che Christian Dior ha per i fiori porta in modo naturale alla nascita di numerose fragranze dal cuore fiorito. Questa vera e propria abbondanza di fiori è diventata una caratteristica dei profumi della Maison. Creatore del New Look, lo Couturier disegna una moda strutturata per valorizzare la silhoeutte delle donne. E allo stesso modo concepisce i suoi profumi e lavora alla loro produzione come si trattasse di un meraviglioso abito da sera. Accessorio ultimo, tocco finale di ogni look, il profumo è costruito con la precisione e l'eccellenza richieste dall'Haute Couture.