L'universo Fahrenheit

Fahrenheit è stato precursore di una nuova visione della mascolinità: un uomo libero, alla ricerca di sé e dell'infinito, aperto al mondo e alla natura.

Ispirazione

Dagli choc nascono i miti…

Nel 1988, nasce Fahrenheit, un vero e proprio choc dal punto di vista olfattivo ed estetico nell’universo della profumeria maschile. Riflesso del fermento creativo della  Maison Dior, Fahrenheit esprime un territorio inesplorato per un profumo: quello del sogno, dell'immaginazione, del tentativo di andare al di là dei propri limiti.
L’idea stessa di questa fragranza prende vita a New-York davanti a « Fahrenheit 1982 » e « Brighter than the sun », due quadri di James Rosenquist, uno dei maestri americani della Pop Art. Un profumo di rottura, all’insegna di una modernità estrema.
Oggi Fahrenheit si reinventa proponendo una nuova Eau de Parfum di rottura. Armonia dei contrasti, mix di forza e raffinatezza,  Fahrenheit Parfum esplora tramite l'eclissi, un universo onirico, potente e affascinante. Ombra e luce s'incontrano per dar vita a un profumo raro. Una nuova forza d'attrazione...

Il "fusto" di profumo, uno choc olfattivo
Lo choc della violetta, straordinariamente femminile , che si « virilizza » in un accordo misterioso di Legni e Cuoio.
Ma nello stesso tempo lo choc di una nota unica, nata casualmente, diventata leggendaria. Si racconta che un fusto di profumo lasciato all’aria aperta ed esposto ai raggi del sole, abbia improvvisamente emanato una fragranza inattesa e inedita. Immediatamente apprezzata per la sua forza e la sua bellezza, questa nota fu analizzata e riprodotta. Così è nata la firma Fahrenheit.

DESIGN

Nel 1988, nasce Fahrenheit, vero choc olfattivo ed estetico nell'universo della profumeria maschile.
Un flacone caratterizzato da tonalità rosse e incandescenti, che evocano l'abbraccio del crepuscolo.
Una forma conica e minimalista dalle linee fluide e slanciate, riflesso dell'energia creativa e visionaria della Maison Dior. Ancora oggi, la sua radicale modernità e la sua originale seduzione rimangono intatte.

Il flacone di Fahrenheit è nato da uno choc industriale.
E’ stato il caso a decidere la nascita delle sfumature di rosso che rappresentano la caratteristica dell’emblematico flacone Fahrenheit. Un difetto nel raffreddamento del vetro nei forni degli atelier vetrai Saint-Gobain, ha creato queste sfumature straordinarie. Un rosso potente che conquista tutti, tanto che per riprodurre questo raffreddamento così particolare, viene creato un forno speciale grazie al savoir-faire di Saint-Gobain.

Alcuni dettagli esprimono l'eleganza del nuovo flacone Fahrenheit Parfum:  il vetro più spesso per accentuare la nobiltà del jus. Maggiore stabilità della sua silhouette per affermare una maggiore raffinatezza. Due lettere simbolo, CD, sono incise sul fondo, come un sigillo solenne.

Tutti i profumi che sono diventati grandi classici, all’inizio hanno provocato uno choc, una rivoluzione.

Fahrenheit di François Demachy

Nel 1988, Fahrenheit rappresenta una vera rivoluzione olfattiva e resta ancora oggi un profumo di rottura, grazie alla sorprendente combinazione tra l'eleganza della violetta e l'intensità dell'accordo di legno e cuoio.
Una fragranza piena di contraddizioni, allo stesso tempo calda e fredda, maschile e sensuale.
Creatività, distinzione, carattere, Fahrenheit possiede una firma inimitabile.

Nel 2014, François Demachy, Parfumeur-Créateur Dior, reinterpreta la firma emblematica di Fahrenheit  in una Eau de Parfum: «Non ho voluto “caricare” Fahrenheit che è già una scrittura molto decisa. Ho preferito piuttosto seguire la sua struttura originale, aggiungendovi alcuni elementi che arricchiscono la sua storia e ne valorizzano la personalità atipica.»

Fahrenheit Parfum, la nuova intensità

Quintessenza di Fahrenheit, questa nuova Eau de Parfum ne esaspera la nobiltà, la sensualità e la forza. La firma olfattiva si veste di un accordo vibrante e sensuale, dagli accenti di Violetta e di Cuoio, sublimati dall'Assoluta di Vaniglia Bourbon.

Una scrittura olfattiva dove gli estremi si fondono e la nota floreale si associa al cuoio e al legno. L'attrazione irresistibile di un profumo unico esaltata da materie prime rare.

Fahrenheit, la fragranza degli choc

Lo choc della violetta, straordinariamente femminile , che si « virilizza » in un accordo misterioso di Legni e Cuoio. Ma nello stesso tempo lo choc di una nota unica, nata casualmente, diventata leggendaria. Si racconta che un fusto di profumo lasciato all’aria aperta ed esposto ai raggi del sole, abbia improvvisamente emanato una fragranza inattesa e inedita. Immediatamente apprezzata per la sua forza e la sua bellezza, questa nota fu analizzata e riprodotta. Così è nata la firma Fahrenheit.

Con Aqua Fahrenheit, François Demachy ha esaltato questo gioco di contrasti proponendo un'esperienza olfattiva inedita. Ha scelto di giocare con una nuova freschezza esplosiva e energizzante, mantenendo in modo evidente la firma incandescente che caratterizza Fahrenheit. Unione tra acqua e fuoco, Aqua Fahrenheit è caratterizzato da una scia vigorosa, da una freschezza esplosiva.