cinema_intro_vzg_01
cinema_talent_acteur_vzg_02
cinema_stars_dior_vzg_03
Dior e la settima arte

Dior e la settima arte

Forse è bene credere ai segni... Christian Dior l'ha fatto, ha creduto nella sua buona stella ed è arrivato in America, dove non manca di frequentare le star del cinema. Ben presto il suo cammino incontra quello di giovani attrici che non sanno ancora che cosa l'avvenire ha in serbo per loro... Per i diciotto anni della sua figlioccia, figlia di Jacques Bonjean, il futuro couturier crea un abito di velluto nero, con gonna ampia e pieghe arrotondate, di lunghezza media, stretto da una cintura in coppale nero. Le amiche la guardano con invidia, abituate ad abiti da sera più che ordinari. Il suo cavalier servente, Hubert d’Ornano, la trova irresistibile e la porta a ballare al Club des Champs-Elysées, dove un uomo le si avvicina e le chiede chi abbia creato quell'abito «assolutamente meraviglioso». L'uomo è Marcel Rochas, la fanciulla diventerà più tardi l'attrice Geneviève Page e Dior il couturier più amato del mondo del cinema.

Christian Dior, un talento da attore

Fin dall'infanzia, Christian Dior è appassionato di storie e di costumi cinematografici. E sa inventare entrambi con la stessa geniale creatività. Non è ancora adolescente quando sua sorella e le sue cugine gli chiedono di realizzare per loro dei travestimenti per il carnevale. Più tardi Christian si rivelerà bravissimo nelle sciarade e in altri giochi di improvvisazione. La sua fantasia non conosce limiti. Nel giovane borghese normanno divertente ma timido, sonnecchia un attore senza pari che saprà salvarlo da diverse situazioni rocambolesche. Come in Texas, in occasione della serata di premiazione organizzata da Neiman Marcus. Dior è terrorizzato. «Nel tardo pomeriggio, durante le prove, preso tra spille e drappeggi, avevo cercato invano di convincere i miei interlocutori che il petto provocante dei miei abiti da sera fosse il loro punto di interesse principale e ne facesse tutta la novità. Nessuno conosceva ancora Marylin Monroe e tutti mi guardavano con sgomento». Quando arriva il momento di affrontare il pubblico, un'assemblea di tremila persone, Dior si inventa un ruolo. Recita, e riceve l'ovazione di tutti i presenti.

Dior e le star

Impossibile dunque per Christian Dior non amare il cinema e le sue divine vedette, che il suo New Look vestirà di un'aura di glamour. Amica e vicina dell'avenue Montaigne, Marléne Dietrich assiste alla sua prima sfilata nel febbraio del 1947. Sedotta dalla creatività dei modelli, Marléne resterà da quel giorno fedele allo stile Dior, in scena come nella vita.

cinema_stars_dior_vze_01Come lei, innumerevoli personalità dalla bellezza e dal temperamento straordinari troveranno nel guardaroba e nelle fragranze Dior gli strumenti necessari per sublimare e rendere unica la loro celebrità, nascente o trionfante. Farne un elenco significherebbe sfogliare il grande album del cinema mondiale... Qualche immagine emerge da questo mare di seta, pellicce e lane impareggiabilmente chic. Elizabeth Taylor nell'abito Soirée à Rio, con camiciola in mussolina verde e gonna in faglia avorio ricamata di rose verdi, pronta a ricevere l'Oscar come migliore attrice nel 1961.

cinema_stars_dior_vze_02Grace Kelly in abito con bustino di satin bianco nel giorno del suo fidanzamento a New York o in tailleur San Francisco per l'inaugurazione della boutique Baby Dior nel 1967 a Parigi. Ingrid Bergman con cinque giri di perle al collo e coordinato abito e cappotto Jardin d’hiver nel film Indiscreto (1958).

cinema_stars_dior_vze_03Jean Russel, seducente ed elegante, vestita del modello Mazette in lana nera e visone in occasione dell'uscita di Gli uomini sposano le brune, nel 1955.

cinema_stars_dior_vze_04Ava Gardner, sexy come non mai, ne «La Petite Hutte». Olivia de Havilland, Marylin Monroe e Sophia Loren che fumano tra campioni di tessuto nello spogliatoio della boutique Dior al numero 30 di avenue Montaigne. E poi Brigitte Bardot, Rita Hayworth che ordina una dozzina di modelli già nel 1947, o ancora la splendida Jean Seberg in abito da cocktail con motivi floreali in occasione della promozione di Fino all'ultimo respiro.

cinema_stars_dior_vze_05Per non parlare di Jennifer Lawrence, Marion Cotillard, Robert Pattinson, Natalie Portman, Charlize Theron…

cinema_stars_dior_vze_06Una volta richiuso l'album fotografico delle innumerevoli star che hanno indossato Dior, resta impossibile scrivere The end. La storia continua ancora nell'universo del grande schermo.

cinema_stars_dior_vze_07