Collezione Autunno-Inverno 2013

Collezione
Autunno-Inverno 2013

Vedere la Sfilata
Le silhouette

Le silhouette

Scoprire
Silhouette

01

Cliccare e fare scorrere il cursore
per scoprire la collezione

Drag
L'ispirazione

L'ispirazione

Scoprire
L'ispirazione

DONNE DI TUTTI
I CONTINENTI

Accogliendo i propri ospiti in un luogo che ricreava l'atmosfera del numero 30 di Avenue Montaigne, Raf Simons si è ricongiunto con l'essenza stessa della Haute Couture, quella dell'epoca di Christian Dior, quando lo stilista riceveva le proprie clienti nei saloni della Maison. Un ritorno al senso primo della Couture, al processo creativo che coinvolge la personalità di ogni cliente e quella del creatore. Si tratta quindi di un "Dior dedicato al mondo intero", che si ispira e si rivolge alle "clienti Haute Couture di diversi continenti e di diverse culture", quello che Raf Simons disegna questa stagione, riallacciando così il filo che Christian Dior aveva già intessuto a suo tempo tra la Maison parigina e il resto del mondo. Globe-trotter nell'anima, il grande sarto amava viaggiare, in Europa, negli Stati Uniti, in Russia, in Brasile, per incontrare le sue prestigiose clienti. Tutti questi viaggi rappresentano altrettante fonti di ispirazione che hanno costruito la storia della Maison e ancora oggi continuano ad influenzare le creazioni di Raf Simons. Sulla passerella, diverse influenze si mescolano e si reinventano: i plissé e i drappeggi degli abiti da sera in seta rievocano sia i gusti di Christian Dior che la foggia degli abiti asiatici.

I riferimenti ai tessuti maschili, come il pied-de-poule e il prince-de-Galles (che Monsieur Dior amava molto), si declinano in versione XXL, ricamati su abiti di lana. Il cannage, incrocio di linee orizzontali, verticali e diagonali, icona della Maison dal 1953, è reinterpretato come ricamo di seta su un abito in seta, per un risultato preciso e delicato come la paglia intrecciata. Lo stampato Jungle, motivo emblematico della Maison ispirato alla musa Mitzah Bricard, è applicato in all-over su un abito da sera in seta, su guanti lunghi che arrivano fin sopra i gomiti, su un foulard annodato nell'incavo della nuca. La leggendaria giacca Bar continua ad ispirare Raf Simons, stagione dopo stagione: per l’autunno-inverno 2013-2014, la vediamo declinata in versione bustier, indossata su una gonna con spacco. Raf Simons apre la sua corolla in due falde sovrapposte e modernizza il tailleur di lana. Tra le mani del direttore artistico delle collezioni Donna, le icone intramontabili della Maison si rinnovano all'infinito.