Dior Grand Bal Plume: versione malachite | DIORMAG

18 Luglio
VIP

VIP alla serata Miss Dior a Shanghai

L’attrice e musa Natalie Portman, il profumiere-creatore della Maison François Demachy, nonché Wang Luodan, Huo Siyan, Du Jiang, He Sui e molti altri si sono ritrovati ieri sera in occasione della serata Miss Dior che si è svolta a Shanghai.

  • Natalie Portman , François Demachy

  • Wang Luodan

  • Huo Siyan , Du Jiang

  • He SUi

  • Song Zuer

  • Li Danni

  • Li Xiaofeng

  • Natasha

  • Elle Lee

  • Long Zijia

  • Yu Yu

17 Luglio
eventi

Destinazione est

Questa settimana seguici in Asia, sulle orme dell’attrice e musa Natalie Portman, del profumiere-creatore François Demachy e di Peter Philips, Direttore creativo e dell'immagine del Make-Up Dior. Prima tappa, questa sera: Shanghai, per un evento dedicato a Miss Dior. Poi, mercoledì sera in direzione Tokyo per una serata Miss Dior e Rouge Dior. L’occasione per scoprire un’anteprima delle novità e delle campagne create attorno a queste due icone della Maison, e che saranno svelate il prossimo settembre.

16 Luglio
novità

Dior Grand Bal Plume: versione malachite

La collezione Dior Grand Bal si arricchisce di un nuovo modello che unisce il savoir-faire legato all’uso delle piume, proprio della haute couture, alla tecnica orologiera. L’esclusivo movimento automatico della Maison Dior riproduce il volteggiare di un abito da ballo e si declina in due versioni. La prima si veste di un quadrante in malachite, sottolineato da oro giallo e granati tsavorite, mentre il cinturino in alligatore si tinge di un verde lucido.

16 Luglio
novità

Dior Grand Bal Plume: versione avventurina

Le piume del nuovo modello della collezione Dior Grand Bal sembrano volteggiare su un cielo stellato con la versione dal quadrante in avventurina, abbinato a oro e zaffiri rosa e al cinturino in alligatore blu lucido.

14 Luglio
eventi

Il colore secondo Peter Philips 

Nella sala “Colorama” della mostra Christian Dior, couturier du rêve, i colori degli abiti e degli accessori dialogano con l’arte della sfumatura del make-up della Maison. Focus su colui che oggi la reinventa stagione dopo stagione: Peter Philips, Direttore creativo e dell'immagine del Make-Up Dior dal 2014.

©

Sophie Carre

“Racconto storie sulle mie palette e sulla mia collezione. Dal giorno in cui ho iniziato a truccare fino a oggi, ho archiviato tutti i colori riponendoli in piccoli barattoli di plastica. Colleziono anche pezzi di tessuto, oggetti il cui colore e la cui brillantezza mi ispirano”, spiega Peter Philips. Entrato nell’universo del make-up dopo studi di grafica e moda, il Direttore creativo e dell'immagine del Make-Up della Maison condivide con Christian Dior una passione per l’arte della sfumatura. La celebra nelle sue creazioni, proponendo alle donne di oggi una bellezza dai colori della moda Dior. Per primo il rosso, un colore emblematico della Maison. Peter Philips lo utilizza per sublimare un sorriso o per sottolineare lo sguardo con audacia, come in questo beauty look fotografato da Richard Burbridge nel 2015 e presentato nella mostra. Torna alla mente anche l’audace palette di Rouge Dior, in cui le nuance di rosso, rosa e nude si affiancano a grigio, blu notte, giallo luminoso o verde elettrico - una tonalità che si ritrova sulle labbra della modella Lindsey Wixson in un cliché grafico del 2016. Con il nero, Peter Philips celebra il ritorno dell’eyeliner e della donna moderna e sexy che si sente tale: una donna che si diverte con il make-up, vestendo lo sguardo di una delicata stella, come in questa fotografia del 2003. Il giallo ha qualcosa di moderno, solido e grafico, un rosa cipria è sempre grazioso e in Dior ci sarà sempre spazio per un rosa audace. Infine, il grigio è contemporaneo ed elegante, è la nuance della nuova generazione. Peter Philips ama il colore e si impegna per migliorare sempre e proporre novità immaginando nuove sfide per la Maison, conservando al contempo la firma elegante e sofisticata della donna Dior. Una donna Dior che reinventa stagione dopo stagione in stretta collaborazione con Maria Grazia Chiuri nel backstage delle sfilate. Per la prima sfilata di haute couture della Direttrice Artistica, piccole stelle hanno illuminato lo sguardo delle modelle in abito da ballo. E per le esploratrici intrepide della sfilata del 3 luglio scorso, il Direttore creativo e dell'immagine del Make-Up Dior ha immaginato una bellezza nude: “È quasi più complicato realizzare un look naturale che non un make-up all’avanguardia”, spiega. “Dare l’impressione di una pelle perfetta richiede grandissima tecnica”.

12 Luglio
eventi

Installazione: palette cromatica

Rosso come una borsa Lady Dior, un rossetto o uno smalto, rosa come un abito a fiori, giallo come un paio di scarpe décolleté, verde come lo sfondo di un’illustrazione di René Gruau… Nella mostra Christian Dior, couturier du rêve, la palette delle creazioni della Maison dialoga con l’arte del colore nel make-up di Serge Lutens, Tyen e Peter Philips.

10 Luglio
Sfilate

Savoir-faire: Tarocchi Visconti di Modrone

Sono i tarocchi personali di Maria Grazia Chiuri, le cui carte riprendono disegni del XV secolo, ad aver fornito l’ispirazione per il cappotto del look n°51 della sfilata Haute Couture Autunno-Inverno 2017-2018. Scopri i segreti della realizzazione dei ricami in satin orlato negli atelier Vermont.

Più articoli