24.04 L'UNIVERSO DIOR

UNA PARTICOLARE IDEA DI PROFUMO

GALLERIA

DiorMag li ha presentati ieri: Les Extraits Dior  sono un’ode alle materie prime più nobili e all’alta profumeria. Veri capolavori in cui viene esaltata la filosofia che fa di Dior una Maison di profumi unica.

Si presentano come delicati scrigni di carta contraddistinti dall’inconfondibile firma Dior, che racchiudono al loro interno flaconi dall’aria di miniature preziose. Molto più che semplici fragranze,  Les Extraits Dior  sono l’espressione di una filosofia da profumiere: uno spirito Dior che traspare nei più piccoli dettagli, che impregna il profumo in ogni singola fase di realizzazione, dalla sua creazione alla scelta accurata delle materie prime, dall’arte dell’imbottigliatura alla delicatezza della confezione.

Questa filosofia incentrata sull’eccellenza anima la Maison da lunga data. Per l’esattezza, dal 12 febbraio 1947: quel giorno Christian Dior presentò la sua prima fragranza in contemporanea alla sua prima collezione e si definì “couturier-parfumeur”, dimostrando che l’alta moda e l’alta profumeria sono le due facce di una stessa femminilità, mosse dalla stessa esigenza di lusso alla francese.

Oggi è François Demachy, profumiere-creatore esclusivo Dior, a perpetuare il patrimonio unico del couturier-parfumeur, incarnando il gesto creativo della Maison. I due uomini hanno moltissimi punti in comune: così come Christian Dior paragonava i suoi abiti a costruzioni complesse, François Demachy spiega, a proposito del suo processo creativo: «Si costruisce un profumo come si costruisce un monumento: ci sono delle basi, una struttura e poi lo si decora» . E per i due artisti questo lavoro di precisione non può prescindere dall’ispirazione: «Sono contemplativo, mi lascio trasportare» , rivela ancora il profumiere-creatore.

Ma ancor più di questi tratti in comune, è un luogo a unire queste due personalità: Grasse, terra d’elezione dell’alta profumeria situata nel sud della Francia. È in questa località, a Colle Noire per la precisione, che Christian Dior si trasferì nel 1951 per coltivare le sue amate rose; proprio lo stesso posto in cui François Demachy è cresciuto e ha imparato a conoscere i fiori. Ed è sempre lì che vengono coltivate le rose e il gelsomino, i fiori che costituiscono la firma dei profumi della Maison, in territori accuratamente selezionati per la passione dei coltivatori e la qualità unica della produzione. Ed è lì infine, nei campi di fiori, sotto il sole del sud della Francia, che ha inizio la storia unica dei profumi Dior.

ALTRI MEDIA

PRESENTE IN : L'UNIVERSO DIOR