25.02 IN PRIMO PIANO

CARNEVALE DIOR

GALLERIA

Il carnevale di Rio de Janeiro è alle porte, e DiorMag è da oggi disponibile in portoghese: la perfetta occasione per ricordare la relazione privilegiata che da sempre unisce Dior al Brasile, il cui universo carnevalesco offre alla Maison una continua fonte di ispirazione.

«Le feste sono auspicabili, necessarie, importanti, se ridonano senso e gusto agli autentici festeggiamenti popolari» , scriveva Christian Dior nella sua autobiografia. Popolari o mondane, le feste lo affascinano sempre: sin dalla più tenera infanzia, a Granville, in Normandia, il piccolo Christian ama il carnevale, la ricchezza dei costumi e l’atmosfera festosa e allegra, e si diverte a creare i costumi dei suoi fratelli e sorelle. Anni dopo, diventato sarto, continua ad amare le feste. Nel Dopoguerra, l’Europa celebra la ritrovata spensieratezza con balli dal fasto inaudito: Christian Dior vi partecipa con gran diletto, non solo come invitato di spicco, ma anche come stilista, creando per gli invitati costumi quanto mai sontuosi e fantasiosi. Nelle sue collezioni, gli abiti da sera colorati, immaginati per volteggiare al ritmo delle danze, sono un vero e proprio invito alla festa e alla gioia di vivere.

Appassionato del carnevale, attirato dai colori tonici e vivaci, Christian Dior ha un gusto particolare per il Brasile, che gli ispira numerose creazioni:Brésil , l’abito di gala ricamato di madreperla; Sao Paulo , stampato a chicchi di caffè, Soirée à Rio , che sfoggia i colori nazionali del paese… Con il passare degli anni, i legami che uniscono Dior al Brasile si perpetuano e si rafforzano: la Maison vi organizza delle sfilate nel 1961 e nel 1971. Lo scorso anno viene infine inaugurata la prima boutique brasiliana Dior, e la mostra Lady Dior As Seen By  fa scalo a San Paolo, mettendo in vetrina le opere degli artisti contemporanei Brígida Baltar, Laerte Ramos e Tunga. Dior scrive con piacere una nuova pagina di questa storia appassionata su DiorMag, da oggi disponibile in portoghese.

ALTRI MEDIA

PRESENTE IN : IN PRIMO PIANO