04.02 IN PRIMO PIANO

ISPIRAZIONE ANCESTRALE

IMMAGINE

Ieri abbiamo presentato i nuovissimi Elixirs Précieux : oggi ti invitiamo a scoprire la tradizione dell'olio profumato a cui si è ispirato Dior per la loro creazione.

Per ricostruire la storia degli oli profumati bisogna tornare indietro al IV millennio A.C., epoca in cui sarebbero stati creati in Persia. Il profumo, riservato inizialmente all'ambito sacro, è utilizzato dalla notte dei tempi in occasione di cerimonie religiose e funebri come offerta agli dei, creando un vero legame tra la terra e il cielo. Con il passare del tempo entra a far parte progressivamente della vita di tutti i giorni, per diventare uno strumento di seduzione o, talvolta, un modo di affermare il proprio potere. Tra le forme più antiche in cui si presenta il profumo, l'olio possiede uno status privilegiato: permette infatti di estrarre e conservare le molecole odorose di moltissime materie prime, in particolare dei fiori. Tuttora utilizzato nel quotidiano da molte culture, l'olio profumato presenta una scia intensa e duratura.

Le sue proprietà olfattive insieme ai gesti che accompagnano la sua applicazione, tanto delicati quanto antichi, hanno ispirato a Dior gli Elixirs Précieux . Una collezione di quattro oli profumati –Rose , Oud , Ambre  e Musc  –che presentano un'altissima concentrazione di materie prime nobili e di grande qualità. Con questa collezione inedita, la Maison dà un'interpretazione moderna e originale del “layering”, quel gesto venuto dal Medio Oriente che consiste nel sovrapporre i profumi. Pensati per sposarsi con le fragranze emblematiche della Collection Privée Christian Dior , gli Elixirs Précieux  invitano a interpretare diversamente il rituale della profumazione.

ALTRI MEDIA

PRESENTE IN : IN PRIMO PIANO