27.10 IN PRIMO PIANO

PER AMORE DELL'ARTE

GALLERIA

Si aprono oggi a Parigi, nel Bois de Boulogne, le porte della Fondazione Louis Vuitton dedicata all'arte contemporanea. Segui la visita guidata di quest'eccezionale opera architettonica e delle collezioni che ospita.

Un immenso vascello di vetro, legno e metallo, creato da Frank Gehry, l’architetto americano che ha disegnato il museo Guggenheim di Bilbao e la Casa Danzante di Praga. Una nuvola architettonica dalle linee ardite, che da alcuni mesi, ben prima dell'odierna apertura al pubblico, attira l'attenzione dei visitatori del Bois de Boulogne e degli appassionati delle creazioni contemporanee. La Fondazione Louis Vuitton è stata ideata da Bernard Arnault, Presidente del gruppo LVMH e della holding Christian Dior SA, al fine di promuovere l'arte contemporanea accogliendo la sua collezione privata e due mostre temporanee all'anno. Un progetto ambizioso, come il sogno grandioso che riesce a materializzare: per edificarlo, ci sono voluti sei anni di lavori, tredicimilacinquecento metri quadrati di tela di vetro, ma soprattutto prodezze di innovazione tecnologica. "Abbiamo voluto offrire a Parigi un centro d'eccezione per l'arte e la cultura e abbiamo puntato sull'audacia e l'emozione, affidando a Frank Gehry la realizzazione di un edificio emblematico del XX secolo",  spiega Bernard Arnault.

Oltre alla collezione permanente, che riunisce opere firmate dai più grandi nomi dell'arte del XX e del XXI secolo, i visitatori scopriranno una mostra dedicata all'edificio stesso. Una passeggiata che evoca un sogno ad occhi aperti, proposta da Janet Cardiff e Georges B. Miller. Un'installazione luminosa di Olafur Eliasson, nei pressi di un laghetto artificiale. Ed anche una scultura musicale realizzata da Cerith Wyn Evans, che sembra trasporre in suoni le caratteristiche dell'edificio... Sono tutte opere volte a celebrare la creatività e l'audacia in tutte le sue forme e che Raf Simons, direttore artistico dell'abbigliamento donna della maison Dior e grande conoscitore d'arte contemporanea, è venuto ad ammirare in occasione della serata inaugurale.

ALTRI MEDIA

PRESENTE IN : IN PRIMO PIANO