DIORMAG

17 Novembre
eventi

La serata del Gala Internazionale del Guggenheim

Dopo il preparty mercoledì sera, la cena del Gala Internazionale del Guggenheim reso possibile da Dior si è svolta ieri sera a New York. Nella rotonda del museo, gli invitati hanno scoperto un estratto dell’opera Falls the Shadow di Daniil Simkin, interpretato dal ballerino in persona, con costumi appositamente immaginati da Maria Grazia Chiuri.

  • ©

    Kate Owen

  • ©

    Kate Owen

  • ©

    Kate Owen

  • ©

    Kate Owen

17 Novembre
Savoir-Faire

Gli abiti delle sorelle Haim

Per il preparty che le ha viste esibirsi mercoledì sera e per la cena del Gala Internazionale del Guggenheim ieri, Danielle, Alana ed Este, le tre sorelle del gruppo HAIM, indossavano creazioni Dior appositamente immaginate per loro da Maria Grazia Chiuri. I loro abiti o completi rossi, in mussola o in tulle plissettato, increspato o ricoperto di ricami simili a mosaici, riprendevano le ispirazioni della sfilata prêt-à-porter primavera-estate 2018 e sono stati realizzati negli atelier della Maison.

©

Sophie Carre

17 Novembre
VIP

VIP al Gala Internazionale del Guggenheim

16 Novembre
VIP

HAIM

Focus sul gruppo pop Haim, che si è esibito ieri sera a New York in occasione del Gala Internazionale del Guggenheim reso possibile da Dior.

©

Kate Owen

Le tre sorelle del gruppo Haim - Danielle (chitarra e percussioni), Este (basso) e Alana (chitarra e tastiere) - fanno musica insieme da sempre. Cresciute nella San Fernando Valley fuori Los Angeles in una famiglia di musicisti, sono diventate polistrumentiste di talento. Da adolescenti, suonavano già con la band di famiglia in occasione di eventi benefici locali. La chitarrista Danielle è stata scoperta durante una jam session da Jenny Lewis, e scelta per far parte della band del tour di Lewis, mentre la bassista Este si è laureata in etnomusicologia (ha studiato percussioni brasiliane e canti folk bulgari) alla UCLA. Nel 2007, quando la batterista Alana, la più giovane della famiglia, aveva 15 anni, le sorelle hanno fondato il proprio gruppo e questa estate hanno pubblicato il loro attesissimo secondo album. Come lo stato da cui provengono, il sound delle Haim è lussureggiante e solare, un mix di riferimenti nostalgici agli anni ‘70 con tocchi R’n’B, folk e funk degli anni ‘90. Le armonie multilivello e i meravigliosi suoni di chitarra delle sorelle hanno ispirato paragoni con i Fleetwood Mac. Al Gala Internazionale del Guggenheim, sono salite sul palco di fronte a una folla sfavillante di sostenitori del museo, che hanno ballato su canzoni tra cui il nuovo singolo “Want You Back” e un’appassionata cover di “I Won’t Back Down” del compianto Tom Petty. Alana Haim ha fatto una pausa di un attimo tra le canzoni per passare tra la folla, che riempiva l’atrio del museo fino al secondo piano. “Siamo elettrizzate, è bellissimo” ha affermato. “Sembra un sogno!”.

16 Novembre
eventi

Una serata al Guggenheim

Più articoli