SCOPRI EAU SAUVAGE

  • Nella nuova campagna, Eau Sauvage fa rivivere la sua storia unica: quella di una composizione cult, che ha segnato un immaginario.
    Un nuovo appuntamento con un mostro sacro del cinema francese: l’icona di Delon e il mito di Eau Sauvage, due eterni simboli di un’eleganza di razza.

EAU SAUVAGE, L’EAU DE TOILETTE

  • Rivoluzione entrata nel mito, Eau Sauvage è immune allo scorrere del tempo, sempre moderna e attuale. Raffinata e penetrante, fresca e sofisticata, Eau Sauvage accentua le sfumature del fascino maschile e sublima le note olfattive solari. Un profumo storico che spicca per la freschezza agrumata del Bergamotto San Carlo, un’esclusiva assoluta di Eau Sauvage, venata di hedione e degli effluvi aromatici della macchia mediterranea.

SOTTO IL SOLE DI GRASSE

  • Le radici di Eau Sauvage affondando a Cabris, tra le colline boscose dell’entroterra di Grasse, dove Edmond Roudnitska l’ha composta per la prima volta nel 1966. Ispirata al fascino rude della macchia mediterranea, la firma solare di Eau Sauvage è pregna di aromi freschi provenienti dalla natura florida di queste zone.

ALAIN DELON, SPREGIUDICATO AMMALIATORE

  • Alain Delon presta ancora una volta il proprio volto a Eau Sauvage.

    Una saga che rivisita l’immagine di questi due miti e indaga tutte le sfaccettature di una mascolinità a cui è impossibile resistere.

    Ipnotici e selvaggi, i suoi tratti sono emblema della bellezza virile per eccellenza. Radicalmente moderno, Delon è una star che, nonostante il passare degli anni, mantiene intatto tutto il suo fascino magnetico.

  • Siamo nel 1966 quando Robert Enrico gira I tre avventurieri. Il caso vuole che quello stesso anno segni la nascita di Eau Sauvage, una fragranza destinata a rivoluzionare i canoni dei profumi da uomo.
    Alain Delon invade il grande schermo sulle note dei Black Strobe, dominando la scena e ipnotizzando il pubblico.
    Alain Delon e Eau Sauvage: due facce della stessa eleganza squisitamente francese...

EAU SAUVAGE SECONDO FRANCOIS DEMACHY

  • Dal 2011, Eau Sauvage racchiude tra le proprie note il Bergamotto San Carlo, un ingrediente dalla freschezza sottile, magica e seducente.
    Scelto da François Demachy per le caratteristiche floreali, fruttate e agrumate, è il risultato di una partnership con sede a Reggio Calabria.
    In questo territorio il Bergamotto gode di un’esposizione privilegiata ai raggi del sole e trae beneficio dal calore dello scirocco. Raccolto mediante tecniche tradizionali, anche la sua estrazione richiede una particolare maestria.
    Grazie alla partnership esclusiva con Dior, l’intera produzione è riservata a Eau Sauvage e dedicata a forgiarne la firma.

  • "Il lavoro svolto su Eau Sauvage è un sottile esercizio di reinterpretazione. Occorre rispettarne la firma esatta e preservare l'autenticità delle sue materie prime, conferendogli al contempo profondità e intensità. Non si tratta soltanto di intensificarne la potenza e la concentrazione, ma di far risplendere la sua struttura, donandole ancora più calore."

    François Demachy, Parfumeur-Créateur Dior

LA LINEA BAGNO EAU SAUVAGE

  • Per esaltare e prolungare la sensorialità della fragranza, Eau Sauvage propone all’uomo Dior un rituale completo. Una vera e propria arte del benessere, tanto virile quanto ludica.
    Sensoriale e tonificante, l’iconica linea bagno idrata, protegge e ravviva la pelle con le note fresche e leggere di Eau Sauvage.