SFILATA HAUTE COUTURE AUTUNNO-INVERNO 2019-2020

Interrogando la forma e la funzione dell'abito, le riflessioni dell'architetto Bernard Rudofsky hanno regalato a Maria Grazia Chiuri una nuova visione concettuale della haute couture, in quanto arte il cui scopo è quello di vestire corpi sempre diversi, dotati di un’identità propria.

SILHOUETTE

01 / 65

SCENOGRAFIA

  • Scopri la scenografia della sfilata Haute Couture Autunno-Inverno 2019-2020.

BACKSTAGE

  • Scopri i backstage della sfilata Haute Couture Autunno-Inverno 2019-2020.

    Foto di Ines Manaï

CELEBRITÀ

  • Gal Gadot, Shailene Woodley, Chiara Ferragni, Maya Hawke e Jenna Coleman sono solo alcune tra le celebrità che hanno assistito alla sfilata Haute Couture Autunno-Inverno 2019-2020 di Maria Grazia Chiuri.

IN PRIMA FILA

  • Scopri gli invitati in prima fila come se fossi tra loro!

    Foto di Pierre Mouton

GLI ACCESSORI

  • Tutte le immagini degli accessori iconici della collezione Autunno-Inverno 2019-2020.

    Foto di Morgan O'Donovan

Streetstyle

  • Focus sui look Dior degli ospiti che hanno assistito alla sfilata Haute Couture Autunno-Inverno 2019-2020 della Maison.

    Foto di Asia Typek

INTERVISTA A MARIA GRAZIA CHIURI

  • La Direttrice Artistica delle collezioni donna, Maria Grazia Chiuri, ci parla in esclusiva della sua nuova collezione.

Savoir-faire

  • Il savoir-faire della Maison attraverso le immagini delle creazioni della collezione Autunno-Inverno 2019-2020.

    Video di JP Ollier

INTERVISTA A PENNY SLINGER

  • Femminista, surrealista e artista poliedrica, Penny Slinger è stata invitata da Maria Grazia Chiuri a trasformare l’hôtel particulier del numero 30 di Avenue Montaigne in un universo onirico per la sfilata Haute Couture Autunno-Inverno 2019-2020.

INTERVISTA A PETER PHILIPS

  • In occasione della sfilata Haute Couture Autunno-Inverno 2019-2020, Peter Philips, Direttore creativo e dell'immagine del Make-Up Dior, ha ideato un beauty look dallo sguardo tenebroso.

MAKE-UP

  • Come cariatidi dalla bellezza perfetta, le modelle della sfilata svelano una pelle pura e luminosa. Sottolineato dall’ombretto nero della nuova palette Dior Tri(o)blique, applicato attorno agli occhi - con un effetto di crescendo dalla rima ciliare all’arcata sopraccigliare - lo sguardo è delicato, al tempo stesso dolce e intenso, senza mascara né eyeliner.