LA CARTA DELLA FORMULAZIONE RESPONSABILE

Per Dior, portare alta la bandiera della bellezza significa dedicare un’attenzione particolare alle formule.
 

SCOPRI LA CARTA

AL PRIMO POSTO, LA SICUREZZA

  • Tutti i prodotti Dior rispettano le normative internazionali più severe e soddisfano delle esigenze interne specifiche in materia di sviluppo, qualità e tracciabilità.

  • All’interno dei suoi laboratori e in collaborazione con i suoi partner esterni, Parfums Christian Dior si serve di oltre 600 metodi di analisi per valutare le sue materie prime e i suoi prodotti finiti. Questi sono esaminati sotto controllo medico con test in vitro e test clinici per assicurarne la buona tollerabilità. 

VERSO FORMULE ANCOR PIÙ RIGOROSE

Oltre a quanto previsto dalle normative, la Maison esclude dalla formulazione dei nuovi prodotti Dior gli ingredienti seguenti, ricercando delle alternative capaci di preservare la sensorialità e le performance delle sue creazioni:

• BHA (butilidrossianisolo); dietilftalato; cessori di formaldeide; etanolammina; omosalato; olio di palma e suoi derivati non certificati dalla RSPO (Roundtable on Sustainable Palm Oil); metilisotiazolinone / metilcloroisotiazolinone; octocrylene; oxybenzone e altri benzofenoni; parabeni; siliconi ciclici (cicloesasilossano, ciclopentasilossano); sali di alluminio; triclocarban; triclosan; trietanolammina •

VERSO UNA COMPOSIZIONE NATURALE SOSTENIBILE

  • Siamo convinti che una bellezza responsabile inizi da una composizione naturale sostenibile.

  • La sostenibilità di ogni ingrediente naturale è valutata alla luce del suo impatto su svariati parametri ambientali e sulla società. Questa pratica ci permette, oggi, di prendere parte a una pionieristica iniziativa multibrand di valutazione volontaria dell’impatto ambientale dei prodotti di bellezza. Se alcuni ingredienti sintetici presentano un profilo di sostenibilità migliore, non possiamo perciò escludere la possibilità di utilizzarli.

VERSO UN APPROVVIGIONAMENTO IMPEGNATO

Dai giardini degli eccezionali fiori da profumo di Grasse ai giardini delle componenti skincare, i nostri partner di lunga data coltivano questi fiori preziosi seguendo i principi dell’agricoltura biologica e perseguendo una qualità superiore per gli ingredienti della Maison.

Per questi giardini, ci siamo posti l’obiettivo di indirizzarci verso pratiche agricole rigeneranti per esercitare, a livello locale, un impatto positivo sulla biodiversità e sulle comunità che ne sono responsabili, cercando al tempo stesso di aumentare il più possibile la presenza di elementi biologicamente certificati nelle altre filiere.

  • Membro della Union for Ethical BioTrade (UEBT), la Maison Dior si assume il compito di migliorare incessantemente il suo impatto sulla biodiversità e sulla società.