LA SCIENZA DIOR ALL’AVANGUARDIA DELLA BELLEZZA

  • 400 ricercatori Dior nel mondo analizzano le ultime scoperte mediche per adattarle al campo cosmetico. Ispirati dalla ricerca di innovazioni e performance migliori, forniscono il loro contributo a 25 aree specialistiche, come biofisica, biochimica, microbiologia, biologia molecolare, colture cellulari o, ancora, imaging dei tessuti.

UNA RETE DI ESPERTI INTERCONNESSI IN TUTTO IL MONDO

  • Hélios, una delle più grandi unità europee di ricerca in campo cosmetico, è il cuore della ricerca Dior. Basata in Francia e, in particolare, a Saint-Jean de Braye, Hélios è in contatto con tre centri d’innovazione Dior in Asia, ossia a Tokyo, Shanghai e Seul. Il loro ruolo è analizzare le specificità delle pelli asiatiche per proporre le migliori soluzioni di trattamento.

SIN DAL 1986, COLLABORAZIONI DI PUNTA CON LA COMUNITÀ SCIENTIFICA INTERNAZIONALE

  • La ricerca Dior promuove delle collaborazioni con gli istituti di ricerca più celebri al mondo, come Stanford o l’Università Pierre et Marie Curie. Queste partnership si concretizzano con pubblicazioni congiunte di alto livello su riviste scientifiche di fama mondiale, come Nature o Scientific American, e nella presentazione delle scoperte principali a congressi scientifici internazionali.

LE SCOPERTE SCIENTIFICHE DIOR

  • I ricercatori Dior analizzano svariati campi scientifici per ampliare i confini dei trattamenti:

    1. L’importanza delle cellule madri cutanee per la giovinezza e la vitalità della pelle.
    2. L’anticip’aging e la neutralizzazione delle microinfiammazioni cutanee.
    3. La micronutrizione cutanea e i principi attivi “Superfood”*.
    4. L’epigenetica e il suo ruolo nel proteggere i geni dall’impatto dell’ambiente.
    5. I proteasomi e il loro ruolo nel proteggere le cellule dall’inquinamento.
    6. Le acquaporine responsabili dell’idratazione profonda.
    7. Il ruolo chiave della flora cutanea.

    * Ingredienti di livello superiore.