Sfilata Prêt-à-porter Autunno-Inverno 2024-2025

SFILATA PRÊT-À-PORTER AUTUNNO-INVERNO 2024-2025

Online il 27 febbraio alle 15:00 (CET)

Per la sfilata prêt-à-porter Dior autunno-inverno 2024-2025 Maria Grazia Chiuri guarda a quel momento di passaggio, alla fine degli anni Sessanta, in cui la moda esce dai confini dell’atelier e si apre al mondo. Nel 1967 nasce Miss Dior: la linea femminile che introduce il prêt-à-porter e che Marc Bohan affida al suo assistente Philippe Guibourgé.

...

Lo spostamento è dal paesaggio del corpo a quello del mondo, a sancire il deragliare di una pratica creativa sfarinata nella vitalità di un presente sempre più accelerato. Un presente in cui la cultura visuale unisce l’arte, la moda, l’architettura, la musica, la comunicazione, in un affresco simultaneo capace di agire come non era mai successo prima. 

...

Looks

03 / 72

POP COUTURE

Il 1967 è l’anno in cui Marc Bohan disegnò la collezione prêt-à-porter Miss Dior. Tracciando un parallelismo tra due epoche simboliche, la sfilata prêt-à-porter Dior Autunno-Inverno 2024-2025, concepita da Maria Grazia Chiuri, rende omaggio alle iconiche creazioni che riscrissero i canoni estetici di Dior, reinterpretandole secondo il gusto e le aspirazioni della donna di oggi. I look dalle raffinate linee architettoniche coniugano spirito sartoriale e funzionalità, e offrono la libertà di movimento dei modelli a trapezio.

...

© Lara Giliberto

METAMORFOSI SORPRENDENTI 

Gli accessori, simbolo dell’eclettica visione artistica degli anni ’60 e ’70, riportano sulla passerella il concetto di transizione e trasformazione creativa. Mini o maxi, morbide o con motivi grafici, le borse sono proposte in versioni e dimensioni diverse e sono impreziosite da stampe leopardate o dal logo Miss Dior, che caratterizzano tutta la collezione. Espressione di una moda concepita per conquistare il mondo, le scarpe si rifanno alle forme più iconiche degli anni Sessanta, come i modelli Salomé dalla punta squadrata

...